HOME - Approfondimenti
 
 
20 Giugno 2018

ECM: verso la fine della tolleranza sui crediti oppure le sanzioni sono ancora lontane?

Sulla questione interviene il presidente FNOMCeO Filippo Anelli

Norberto Maccagno

L’invito ai presidenti OMCeO e CAO è stato chiaro: sollecitare gli iscritti nell'adempimento dell'obbligo formativo. Invito avanzato dal presidente della FNOMCeO Filippo Anelli (nella foto), attraverso una circolare inviata qualche giorno fa, di cui Odontoiatria33 vi aveva dato notizia.  

Oltre all’invito, la circolare ricordava come la verifica del numero di crediti raccolti dagli iscritti per il triennio 2014-2016 poteva avvenire nel 2019 poiché l'adempimento degli obblighi formativi di quel triennio è stato prolungato a tutto il 2017 ed è concessa la chance di un anno ulteriore. Per il triennio formativo 2017-19, non essendoci al momento una proroga, le possibili verifiche partirebbero da gennaio 2020. 

Ma potrebbero partire o partiranno

Quando si parla di sanzioni o di verifiche sul numero di crediti ECM raccolti da medici e dentisti, il dubitativo è sempre d’obbligo, nonostante i dati del Cogeaps (con tutti i distinguo del caso) abbiano indicato che solo il 51% degli iscritti all’Albo degli odontoiatriha raccolto i 150 crediti obbligatori nel triennio 2014-2016.

Ed anche nella nota inviata dal presidente Anelli non si capisce se il fine fosse quello di informare oppure un invito al controllo. A cercare di capire ci ha provato il collega Mauro Miserendino di Doctor33 che ha sentito direttamente il presidente Anelli. 

Anelli che smentisce che “vi siano sanzioni nell'aria precisando però al di là di quelle previste per il mancato rispetto del codice di deontologia”.  

“Aggiornarsi –ha detto Anelli a Doctor33- è un obbligo deontologico e il medico che non si aggiorna va richiamato dal proprio Ordine a mettersi in regola tanto più che ci sono risvolti assicurativi importantissimi, in tema di responsabilità. Noi medici siamo la categoria di sanitari che si aggiorna di più, fa parte del Dna della professione. Le statistiche contano come "inadempienti" migliaia di specializzandi e tirocinanti in medicina generale e altre categorie escluse dagli obblighi ECM, oltre che i pensionati. Tuttavia è mio compito invitare gli Ordini provinciali a sollecitare il rispetto della legge e fargli fare ciò che devono fare. Come FNOMCeO, ricordo, mettiamo a disposizione 150 crediti circa, complessivi, di formazione varia a distanza, una disponibilità che consente a tutti gli iscritti di adempiere agli obblighi formativi”. 

Quindi la palla passa agli Ordini provinciali chiamati a fare applicare il Codice deontologico in tema di aggiornamento, codice che prevede, che il medico debba assolvere agli obblighi formativi. Quindi se non vi assolve, dovrebbe scattare oltre all’invito a farlo anche il procedimento disciplinare se l’invito viene disatteso.  

Ma comunque se ne potrà parlare solo dal 2019.

Articoli correlati

Razionalizzazione ed efficientamento delle regole, anche relative ai criteri di assegnazione dei crediti, per favorire l’adesione alla formazione, spinta al Dossier formativo - individuale o di...


La procedura “web” per mettersi in regola con il debito formativo pregresso


La Commissione ECM approva due importanti novità


Qualche giorno fa viene in redazione un importante docente universitario e relatore di fama che con EDRA sta realizzando un libro di prossima uscita. Chiacchierando, mentre prendiamo un caffè, non...


Verificati 220 provider tra visite in sede ed eventi


Altri Articoli

"C'è grande soddisfazione da parte nostra e da parte di tutti i presidenti CAO".A dirlo è Brunello Pollifrone (nella foto), presidente CAO Roma, che commenta la sentenza del Tar della Liguria che...


I carabinieri gli hanno notificato un ordine di carcerazione per due anni. Relativamente all'ipotesi di reato di truffa e di violazione dei sigilli.  A darne notizia è il quotidiano La...


Dopo la vicenda che ha toccato la clinica Ideasorriso di Modena l’associazione Federconsumatori ha stilato un decalogo rivolto “ai pazienti–consumatori, dove sono elencate le cautele che...


L’Associazione tra Odontoiatri PROBe, nata da un gruppo di Ex Allievi del corso Perio-IT e successivi Master in Parodontologia dei dottori Pierpaolo Cortellini e Maurizio Tonetti, con lo scopo di...


Photo Credit: La Nazione.it

Un altro finto dentista cinese è stato scoperto a Prato, cittadina toscana che con il 20% di residenti è la terza città europea che accoglie il più alto numero di cittadini cinesi. Stando alle...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
гейнеры купить

pharmacy24.com.ua

sildenafil rezeptfrei kaufen