HOME - Approfondimenti
 
 
19 Ottobre 2018

Calano gli abusivi e prestanome: dimezzate le denunce dei NAS rispetto al 2017

Iandolo (CAO): ‘’ora si camuffano nelle società complesse’’

Nor. Mac.

Dalle notizie che  la stampa locale con regolarità riporta non sembrerebbe, ma i dati diffusi dai NAS certificano un calo di irregolarità e sanzioni penali per abusivismo odontoiatrico.

Stando a quanto riporta il sito dell’ENPAM, i militari hanno effettuato, da gennaio a settembre di quest'anno, negli studi dentistici 437 controlli rilevando irregolarità̀ in 77 casi, pari al 17,6% del totale. Una percentuale dimezzata rispetto al 34,9% registrato nell'arco del 2017". 

"L'inasprimento delle pene contro i furbetti con pinza e trapano, in vigore da fine febbraio, sembra funzionare a giudicare dai risultati forniti dai Nas”, commenta sul sito di ENPAM il presidente CAO Raffaele Iandolo

Secondo il resoconto di questi primi mesi del 2018 sono in netto calo anche sanzioni penali (111 rispetto alle 336 formalizzate a fine 2017) e contestazioni d'esercizio abusivo della professione (61 contro 149).  "Dai primi dati sembra emergere una diminuzione della piaga dell'abusivismo", continua Iandolo. “Il nuovo articolo 348 del codice penale, che prevede pene e sanzioni più severe per chi esercita abusivamente, oltre alla confisca delle attrezzature utilizzate, è entrato in vigore solo a fine febbraio. Per avere un'idea più chiara dell'efficacia dovremmo aspettare". 

Presidente CAO che ricorda, però, come “il fenomeno sia tutt’altro che debellato” indicando come siano ancora "migliaia” i soggetti che ancora esercitano senza titolo e questi, dice, “è più facile che si camuffino nell'ambito di società complesse, nelle quali non sono i professionisti a metterci la faccia e a detenere il capitale dell'attività". 

Per capire realmente l’entità del fenomeno si dovrebbe però accedere anche ai dati dei controlli effettuati dalla Guardia di Finanza, secondo le cronache che Odontoaitria33 riporta sono sempre più numerose le Procure che affidano le indagini su presunti abusivi e prestanome ai “Berretti verdi” per fare mergere anche i reati fiscali. Dati purtroppo mai divulgati.  

Articoli correlati

Il NAS di Cosenza, hanno denunciato una persona per esercizio abusivo della professione sanitaria. A darne notizia è lo stesso comando del NAS informando che le indagini “sono state avviate a...


Ogni volta che abbiamo a che fare con l’amministrazione pubblica per presentare documenti o certificati per ottenere un’autorizzazione o altro, ci chiediamo se tutto questo è necessario. Ci...


Dal 2015 al 2018 un cittadino italiano avrebbe lavorato in svariati Centri dentali sul territorio italiano ma non aveva la laurea e per questo è stato denunciato dal NAS di Torino. Ma non solo,...


A cogliere “con le mani in bocca” un diplomato odontotecnico in pensione mentre esercitava abusivamente la professione di dentista all’interno di uno studio odontoiatrico di un vero...


A tre mancava l’autorizzazione sanitaria, uno era di un finto dentista che curava migranti


Altri Articoli

Lo scorso 16 novembre si è svolto a Bruxelles il meeting elettivo del CED – Council of European Dentists – la maggiore associazione di Odontoiatria a livello europeo, che rappresenta 340000...


Marco Landi, odontoiatra lombardo, presidente CAO di Lodi e past prsident della Fondazione ANDI Onlus, è stato rieletto alla presidenza del CED (Council of European Dentists), l’associazione che...


Egregio Direttore, spero mi sia consentita una replica alle affermazioni dell'AD di DentalPro e Presidente ANCOD, Michel Cohen pubblicate dal vostro giornale a commento della Sentenza del Consiglio...


La Campania è la prima Regione che ha recepito il Decreto sul profilo dell’ASO e normato in tema di formazione.“E’ stato un lavoro intenso e proficuo quello che abbiamo svolto...


In vista della scadenza del primo gennaio 2019, quando entrerà l’obbligo della fatturazione elettronica anche per gli acquisti, alcune aziende (soprattutto quelle della telefonia e dei...


 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi