HOME - Approfondimenti
 
 
08 Novembre 2018

Fatturazione elettronica: Conte, nessuna proroga ma regole semplici che tengano conto esigenze contribuenti

Nor. Mac.

Giuseppe ConteGiuseppe Conte

Il dibattito sulla fatturazione elettronica e sulla necessità di una eventuale proroga non coinvolge solo forum e social network ma anche il Parlamento. Nel question time alla Camera di ieri 7 novembre, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte (nella foto) risponde all’On Francesco Lollobrigida (FDI) che lo sollecitava a considerare le richieste di proroga che arrivano da professionisti, artigiani ed imprese.  

Sottolineando come l’Agenzia delle Entrate abbia avviato “un approfondito confronto con tutti i soggetti interessati, con l’obiettivo di definire regole tecniche e modalità operative che possano consentire agli operatori economici di adempiere nel modo più semplice e meno oneroso all’obbligo della fatturazione elettronica”, il presidente Conte ricorda gli strumenti già messi a disposizione per adempiere “in modo semplice”. 

Presidente del Consiglio che evidenza come “la fatturazione elettronica è un processo simmetrico che vincola non solo il soggetto emittente ma anche quello ricevente a gestire come elettronica la fattura ai fini della detraibilità dell’Iva” e che nel decreto fiscale siano presenti  “importanti semplificazioni” che consentiranno di emettere le fatture entro dieci giorni da quando si riceve il pagamento e non nelle 24 ore come previsto oggi.  

Sottolineando come la stessa Agenzia delle Entrate abbia chiarito che “applicherà le regole tenendo conto delle difficoltà derivanti dall’introduzione del nuovo regime nei limiti consentiti dalla legge, Conte ricorda che l’obbligo non riguarderà i contribuenti che aderiscono al regime forfettario dei minimi e quelli che potranno usufruire della flat tax.

Photocredit: Presidenza del Consiglio

Articoli correlati

In vista della scadenza del primo gennaio 2019, quando entrerà l’obbligo della fatturazione elettronica anche per gli acquisti, alcune aziende (soprattutto quelle della telefonia e dei...


Le molte proteste e considerazioni critiche sull’obbligo della fatturazione elettronica si sono concentrate, spesso anche nel settore dentale, sulla filosofia che ha portato...


Egr. Direttore,Gli italiani, di fronte a nuove incombenze che assillano la loro attività, seguono un percorso ormai consolidato: sorpresa /sdegno/ protesta/ rassegnazione/ adeguamento/...


Certamente la politica ci ha abituati a pensare “mai dire mai”, ma i segnali che arrivano sulla possibile proroga dell’entrata in vigore della fatturazione elettronica (al via dal primo gennaio...


L’analisi e lo scenario (pratico) secondo l’ex segretario AIO Raffaele Sodano


Altri Articoli

Lo scorso 16 novembre si è svolto a Bruxelles il meeting elettivo del CED – Council of European Dentists – la maggiore associazione di Odontoiatria a livello europeo, che rappresenta 340000...


Marco Landi, odontoiatra lombardo, presidente CAO di Lodi e past prsident della Fondazione ANDI Onlus, è stato rieletto alla presidenza del CED (Council of European Dentists), l’associazione che...


Egregio Direttore, spero mi sia consentita una replica alle affermazioni dell'AD di DentalPro e Presidente ANCOD, Michel Cohen pubblicate dal vostro giornale a commento della Sentenza del Consiglio...


La Campania è la prima Regione che ha recepito il Decreto sul profilo dell’ASO e normato in tema di formazione.“E’ stato un lavoro intenso e proficuo quello che abbiamo svolto...


In vista della scadenza del primo gennaio 2019, quando entrerà l’obbligo della fatturazione elettronica anche per gli acquisti, alcune aziende (soprattutto quelle della telefonia e dei...


 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi