HOME - Conservativa
 
 
18 Luglio 2016

Sistemi adesivi smalto-dentinali attualmente disponibili per l'odontiatra. Strategie adesive: i sistemi ''universal''

di Setafano Daniele


Il lavoro di S. Daniele "Sistemi adesivi smalto-dentinali attualmente disponibili per l'odontiatra" (Dental Cadmos 1/2016) fa il punto su un argomento di particolare interesse nella pratica clinica: l'efficacia dei diversi sistemi adesivi e la loro corretta applicazione.

L'introduzione dei sistemi adesivi universal suggerisce la formulazione di una nuova classificazione delle strategie adesive ai tessuti duri del dente, nonostante il fatto che sfruttino in maniera intercambiabile la strategia etch & rinse (E&R) e la tecnologia self-etch (SE), due approcci adesivi da tempo noti e inquadrati.

La strategia adesiva E&R prevede l'impiego dell'acido ortofosforico H3PO4 al 35%-37% per mordenzare i tessuti duri del dente (fig. 1).

Fig.1: strategia E&R che prevede l'applicazione di H3PO4 sui tessuti duri del dente prima dell'applicazione del sistema adesivo

Segue, dopo risciacquo e allontanamento dell'agente mordenzante, l'applicazione della soluzione adesiva.

Al suo interno è suddivisa, sulla base del numero di processi operativi necessari per portarla a compimento, in una strategia "E&R" a tre passaggi (mordenzatura + primer + bonding ) e una strategia "E&R" a due passaggi (mordenzatura + primer & bonding).

La strategia adesiva SE non prevede l'impiego dell'acido ortofosforico in quanto la soluzione adesiva stessa contiene dei monomeri acidi capaci di operare una demineralizzazione dei cristalli di idrossiapatite dello smalto e della dentina e quindi agire da mordenzante (fig.2).

Fig.2 :sistema adesivo a due passaggi: soluzioni SE primer&bonding

Questi sistemi adesivi si differenziano in base al loro potere mordenzante e si suddividono in SE a due passaggi oppure sistemi SE a un passaggio chiamati anche All-in-One.

La letteratura evidenzia come il miglior legame adesivo possibile sullo smalto prevede l'impiego di procedure E&R mentre sulla dentina procedure SE mild e ultramildcosì come nel caso di cavità dentina-smalto è consigliato l'impiego di un sistema adesivo SE preceduto da una mordenzatura selettiva dei margini di smalto con acido ortofosforico per 10-15 secondi.

Il consiglio di eseguire una pre- mordenzatura H3PO4 sui margini di smalto della cavità prima di applicare un adesivo SE mild e ultramild non è stato sempre recepito con la persistenza di errori operativi come la mordenzatura H3PO4 di tutta la cavità (dentina compresa) prima dell'applicazione della soluzione SE.

I sistemi adesivi a strategia universale, nel senso che possono essere usati sia sullo smalto sia sulla dentina con una modalità E&R oppure SE si propongono di ovviare a questi problemi operativi. L'introduzione sul mercato di questi sistemi universal impone la formulazione di una nuova classificazione delle strategie adesive che ne tenga conto.

E' vero che si tratta di sistemi adesivi che possono essere impiegati con una delle due strategie adesive conosciute ma gli universal lasciano piena libertà all'operatore se impiegarli in modalità E&R o SE e quindi hanno bisogno di una collocazione indipendente (fig.3).

Fig 3: proposta per una nuova classificazione dei sistemi adesivi



Sintesi del lavoro a cura di: Anna Maria Melica

A questo link il lavoro originale pubblicato su Dental Cadmos

Articoli correlati

Selezione di frese NeoDiamond®

Dental Trey distributore esclusivo


Il degrado dell'interfaccia dei restauri adesivi in composito è il risultato di più fattori combinati. Alla base vi è la contrazione da polimerizzazione tipica dei materiali compositi, che può...


I denti mancanti nella regione estetica anteriore rappresentano quasi sempre un'urgente necessità per il paziente di ricorrere ad interventi dentali dovendo ripristinare sia l'aspetto estetico...


L'efficacia di una procedura adesiva ai tessuti duri del dente non deve essere valutata in termini di forza di legame ( studi di micro-trazione in laboratorio ) ma piuttosto con riferimento alla...


Le prime generazioni di adesivi dentinali erano relativamente idrofobiche, e richiedevano substrati asciutti per l'incollaggio. Tuttavia, si è visto che l'essiccazione della dentina dopo la...


Altri Articoli

Nel pomeriggio di ieri 13 dicembre, la Camera ha convertito in legge il decreto Fiscale. Il testo approvato definitivamente - lo stesso votato in Senato- conferma all'articolo 10 bis l'esonero...


La partita iva era quella per la “coltivazione di cereali”, il diploma quello di odontotecnico ma lo hanno sorpreso mentre faceva il dentista in un locale adibito a studio odontoiatrico privo di...


VOCO supporta la campagna UNICEF “Donazioni invece che regali di Natale”


“Abbiamo accolto molto favorevolmente le parole del Ministro della Salute On. Giulia Grillo, sulla proposta di garantire per le farmacie almeno il 51 per cento del capitale sociale e dei diritti di...


Dopo l’incontro avuto con il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti lo scorso agosto, ANDI Liguria pressa la Regione al fine di ottenere l’abrogazione della tassa regionale di ispezione...


 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
виагра 50 купить

www.pharmacy24.com.ua/vimaks/

pillsbank.net