HOME - Cronaca
 
 
22 Novembre 2016

Sedazione cosciente per un trattamento odontoiatrico minimamente invasivo. Successo dell'approfondimento organizzato dall'Ospedale Bambino Gesù di Roma


L'11 e 12 novembre 2016 si è tenuto, presso l'Auditorium dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, il seminario dal titolo "Odontoiatria e sedazione cosciente: nuove prospettive e limiti". L'evento, con il patrocinio SIOI e SIDI, è stato organizzato dal responsabile della Unità Operativa di Odontostomatologia dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma , dott.ssa Angela Galeotti.

L'obiettivo dell'evento è stato mostrare quanto l'utilizzo della sedazione cosciente possa determinare un miglioramento nel percorso delle cure odontoiatriche, garantendo soddisfazione e collaborazione da parte del paziente e aumentando la qualità della prestazione erogata.

Durante l'inaugurazione, la dott.ssa Galeotti ha evidenziato l'importanza di eventi come questo dove relatori di chiarissima fama pongono al centro dell'attenzione la necessità di rendere fruibili tutte le procedure terapeutiche di cui il piccolo paziente può avere bisogno. Il prof. Giuseppe Marzo, segretario scientifico della SIOI, si è quindi complimentato con la dott.ssa Galeotti per l'interessante programma e per la perfetta organizzazione ed ha manifestato tutto l'apprezzamento da parte della SIOI per la collaborazione con una importantissima realtà come quella dell'Ospedale Bambino Gesù, centro di riferimento nazionale per le patologie dei bambini. Infine il prof. Pirozzi, direttore del Dipartimento di Emergenza, Accettazione e ARCO dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma, ha ribadito la fondamentale interdisciplinarietà degli specialisti che si occupano della salute dei piccoli pazienti e dalla quale dipende la qualità dei trattamenti effettuati.

L'evento ha visto la partecipazione, a vari livelli, del personale sanitario, medici anestesisti, pediatri, odontoiatri, igienisti, personale di assistenza diretta.

Si sono succeduti nel corso di tutto il Congresso relatori di chiara fama nazionale ed internazionale che hanno messo in luce gli ultimi aggiornamenti a livello europeo in materia di assistenza odontoiatrica con l'ausilio di procedure anestesiologiche di sedazione lieve, moderata, profonda.

Sono intervenuti: la dott.ssa J. Leonhardt dell'Università di Ginevra, il prof. N. Pirozzi dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma, il prof. Luigi Paglia dell'Istituto Stomatologico Italiano, la dott.ssa A. Garret-Bernardin dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma, la prof.ssa C. Tardieu dell'Università di Aix Marsiglia, il prof. K. Weerheijm dell'Università di Amsterdam, la prof.ssa K. Veerkamp dell'Università di Amsterdam, il prof. F. Clauss dell'Università di Strasburgo, la prof.ssa M.C. Maniere dell'Università di Strasburgo, dott.ssa A. Vinereanu da Bucarest.

La condivisione delle diverse esperienze professionali, ha contribuito a definire percorsi funzionali al raggiungimento degli obiettivi del trattamento odontoiatrico minimamente invasivo. Sono state, quindi, enunciate le varie soluzioni terapeutiche avvalendosi delle innovazioni tecnologiche più recenti.

L'epilogo dell'evento ha confermato l'importanza della ricerca scientifica continua e dell'interdisciplinarietà le quali permettono una crescita professionale continua volta a rispondere al meglio alle attese dei nostri piccoli pazienti e dei loro genitori.

E' in corso di elaborazione, per il 2017, un corso approfondito riguardante il trattamento odontoiatrico in sedazione cosciente volto a coloro che vorrebbero introdurre questa metodica terapeutica nella loro pratica quotidiana o a chi cerca solo degli spunti di crescita e/o perfezionamento.

Articoli correlati

Il punto al Congresso AISOD. Presentato progetto ‘’Sorridere Prego’’


Quanto è efficace e quanto evita l’anestesia generale?

di Lara Figini


l NAS di Viterbo, "a conclusione di accertamenti intrapresi nell'ambito dei servizi di controllo presso gli ambulatori odontoiatrici della provincia" - informa una nota- hanno denunciato alla locale...


La vicenda dei controlli dei Nas nelle Cliniche Dental Pro ha riaperto il dibattito su quale sia la tipologia di chirurgia ambulatoriale che si può praticare in uno studio odontoiatrico e,...


Altri Articoli

In un mercato sempre più globale, il rischio per le aziende radicate sul territorio che fanno dell’italianità il loro punto di forza è quello di non riuscire a competere con i colossi mondiali....


Aveva segnalato all’Ordine il nominativo di un iscritto indicandolo come possibile abusivo (l’iscritto non avrebbe avuto i titoli per esercitare l’odontoiatria in quanto medico laureato nel...


Farmacisti ma anche odontoiatri tentano nuovamente la carta dell’emendamento per cercare di limitare il “potere” del capitale nelle società proprietarie di farmacie o studi...


Sia per i laboratori odontotecnici e gli igienisti dentali che dal primo gennaio 2019 dovranno emettere fattura elettronica (se non rientrano nella fat-tax), che per i dentisti che potranno...


Il 21mo Rapporto PIT Salute di Cittadinanzattiva, presentato nei giorni scorsi, ha nuovamente evidenziato le difficoltà dei cittadini di accedere alle cure per costi ma anche per i lunghi tempi di...


 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
www.buysteroids.in.ua/inekczionnyie-anabolicheskie-steroidyi/boldenon.html

www.steroid.in.ua/products/masteron-british-dragon

eurobud.com.ua