HOME - Cronaca
 
 
16 Ottobre 2018

Sospesa l’autorizzazione ad una società odontoiatrica a Reggio Emilia

La pubblicità non riportava il nome del direttore sanitario


Dopo le sentenze sulla sospensione del Centro Dental Pro di Sarzana e quello di Santo Stefano di Magra (in questo caso la sentenza sulla sospensiva è prevista nei prossimi giorni), altre CAO stanno utilizzato quanto previsto dalla legge 175 segnalando al Comune presunte irregolarità in tema di pubblicità sanitaria

A farne le spese, questa volta, è un poliambulatorio privato di Reggio Emila, non legato a nessuna Catena, che si è visto attivare dal Comune il procedimento amministrativo per la sospensione dell’autorizzazione sanitaria, e di conseguenza dell’attività, a per sei mesi. La struttura avrebbe pubblicato su di una testata giornalistica molto diffusa, a più riprese, tra 2017 e del 2018, inserzioni pubblicitarie di prestazioni di ambito odontoiatrico prive del nominativo del Direttore Sanitario

"La Commissione Albo Odontoiatri di Reggio Emilia –dice ad Odontoiatria33 il presidente Fulvio Curti (nella foto) - si è attenuta a trasmettere agli organi competenti l’inserzione segnalataci ed altre emerse da nostre verifiche successive, unitamente alla dettagliata comunicazione n.57 del presidente CAO Nazionale dott. Raffaele Iandolo della recente sentenza del Consiglio di Stato n.3467/2018 che ha ribadito la necessità di citare il nominativo del direttore sanitario, di cui agli art.4 e 5 della L.175/92, pena la sospensione dell’autorizzazione da parte del Comune”. “L'art.69 del Codice deontologico –continua il presidente Curti- ci insegna che Il medico che svolge funzioni di direzione sanitaria garantisce il possesso dei titoli e il rispetto del Codice e tutela l’autonomia e la pari dignità dei professionisti all’interno della struttura in cui opera e ha tra l'altro compiti di vigilanza sulla sicurezza e la qualità di servizi erogati e sulla correttezza del materiale informativo, che deve riportare il suo nominativo”. 

“Grazie al continuo sostegno della CAO Nazionale ed alla costante sinergia inter-istituzionale instauratasi con il Comune di Reggio Emilia ed il Servizio d’Igiene Pubblica dell’AUSL di Reggio Emilia”, l'Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Reggio Emilia “intende valorizzare tutti gli iscritti che esercitano correttamente la professione nel rispetto delle norme e nella tutela dei pazienti, rimanendo in attesa dell'esito del procedimento amministrativo in corso." 

Articoli correlati

Per ora il Centro DentalPro di Santo Stefano Magra non deve chiudere. Lo stabilisce il Consiglio di Stato con l’ordinanza 5401/2018 del 12 ottobre 2018 che ha deciso sul ricorso presentato dai...


Dopo la sospensione dell’autorizzazione sanitaria del Centro DentalPro di Sarzana e quello di Santo Stefano di Magra, (questo in attesa della sentenza del Coniglio di Stato) un altro...


Tra le attività di controllo che interessano le varie CAO provinciali, quella sulle informazioni pubblicitarie riconducibili agli iscritti è probabilmente una delle più complicate e difficili....


L’Ordine dei Medici di Milano da anni va sostenendo che l'attuale deriva commerciale pubblicitaria nella sanità sarebbe il frutto di una estensiva e non appropriata interpretazione delle...


Altri Articoli

Lo scorso 16 novembre si è svolto a Bruxelles il meeting elettivo del CED – Council of European Dentists – la maggiore associazione di Odontoiatria a livello europeo, che rappresenta 340000...


Marco Landi, odontoiatra lombardo, presidente CAO di Lodi e past prsident della Fondazione ANDI Onlus, è stato rieletto alla presidenza del CED (Council of European Dentists), l’associazione che...


Egregio Direttore, spero mi sia consentita una replica alle affermazioni dell'AD di DentalPro e Presidente ANCOD, Michel Cohen pubblicate dal vostro giornale a commento della Sentenza del Consiglio...


La Campania è la prima Regione che ha recepito il Decreto sul profilo dell’ASO e normato in tema di formazione.“E’ stato un lavoro intenso e proficuo quello che abbiamo svolto...


In vista della scadenza del primo gennaio 2019, quando entrerà l’obbligo della fatturazione elettronica anche per gli acquisti, alcune aziende (soprattutto quelle della telefonia e dei...


 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi