20 Giugno 2016

Ulteriori applicazioni degli scanner intraorali: duplicazione di corone e ponti provvisori funzionalizzati


Obiettivi. I restauri provvisori sono una parte essenziale delle terapie protesiche ma possono presentare alcuni problemi comuni, tra cui le fratture. Quando un provvisorio si rompe può essere riparato, tuttavia non è più possibile ottenere la resistenza meccanica iniziale. Scopo del presente lavoro è introdurre una nuova tecnica per realizzare la copia di una protesi provvisoria già funzionalizzata.

Materiali e Metodi. Una corona provvisoria è stata ribasata e rifinita. Appena prima della cementazione è stata acquisita, fuori del cavo orale, con uno scanner intraorale (3D Progress, MHT Srl, Verona). Un modello 3D della corona, completo della superficie sia interna sia esterna, è stato generato e inviato a un centro di fresaggio.

Risultati. È stata prodotta una copia della corona provvisoria fresandola con uno dei materiali disponibili sul mercato. Questa copia si è dimostrata clinicamente accettabile e ha richiesto solo alcuni lievi ritocchi occlusali.

Conclusioni. Le protesi prodotte con il flusso di lavoro descritto sono poco costose, richiedono meno tempo e sono più resistenti rispetto a una lavorazione convenzionale alla poltrona. È possibile fresare protesi senza la necessità di ricorrere alle tecniche di Computer Aided Design (CAD) con i relativi costi.



 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
https://cialis-viagra.com.ua

https://danabol-in.com

http://rezeptfrei-viagra.com