HOME - DiDomenica
 
 
15 Ottobre 2017

Paziente distratto, dentista autoformato, venditore controllore, paziente potenzialmente dedotto


L'ennesimo caso di abusivismo scoperto da Striscia la Notizia credo debba farci riflettere su di un aspetto quasi sempre trascurato di queste vicende: il ruolo del paziente. Ovviamente giusto e coretto condannare (non solo verbalmente ma anche giuridicamente) la signora se veramente da anni si finge dentista, così come devono essere presi pesanti provvedimenti verso quel dentista (vero) che ingannava i propri pazienti spacciando la finta dentista per una vera ortodontista. Verso quello studio, verso il suo titolare (non un imprenditore ma un vero dentista) non dovrebbero esserci attenuanti e la condanna, prima che giudiziaria, deve venire dai propri colleghi, dall'Ordine.

Ma come abbiamo visto dal servizio, la donna non curava solo i pazienti nello studio del vero dentista, li curava, anche, nella tavernetta di casa. Il filmato mostra chiaramente il riunito posizionato tra componenti di arredo, manichini, armadi, il rotolo di carta utilizzato forse per asciugarsi le mani posto su di una vecchia cassettiera.

Ma come è possibile che i pazienti che si affidavano alle cure della finta dentista nella sua tavernetta non sapessero che lei non era una vera dentista? Nessun dubbio sul perché venissero curati un uno locale che assomigliava più ad un magazzino piuttosto che ad uno studio odontoiatrico?

Da tempo sono convinto che anche il paziente debba essere parte integrante del reato e non solo come parte lesa ma come complice, denunciato per favoreggiamento, per induzione al reato di esercizio abusivo della professione qualora si provasse che lui sapeva bene a chi si affidava. E ne caso filmato da Striscia diventa difficile sostenere il contrario. (vai alla notizia)


La formazione fai da te

Si chiama autoapprendimento ed quella pratica che permette ai dentisti che leggono articoli di riviste, libri o utilizzano altri strumenti didattici non accreditati, di raccogliere fino al 10% dei crediti ECM acquisiti. Il Coordinatore del Gruppo di lavoro sulla Libera Professione della Commissione ECM Stefano Almini ci ha spiegato come ottenerli (vai alla notizia)

Acquisti non per tutti

La sentenza del Tribunale di Cosenza che ha condannato la proprietaria di un Centro odontoiatrico per aver acquistato due riuniti odontoiatrici ed i rispettivi venditori per aver venduto senza aver "verificato che l'acquirente fosse iscritta all'Albo degli Odontoiatri o, comunque, legittimata all'utilizzo delle attrezzature", riporta alla luce una norma che molti si erano dimenticati: la Legge Volponi. (vai alla notizia)

 

Sgravi fiscali e norme illegittime

L'idea di attivare una Rete di dentisti che potessero offrire prestazioni odontoiatriche con sconti fiscali, l' ANDI l'aveva anticipata già nel 2002 al teatro Caprinica di Roma. Dopo anni di discussioni, giovedì ANDI ha presentato il suo Fondo Sanitario Integrativo. Un Fondo DOC che permetterebbe importanti sgravi fiscali ai pazienti senza limitazioni di tipologia di prestazioni ma che è frenato da una norma giudicata illegittima. (vai alla news)


Norberto Maccagno

Articoli correlati

Che un bel sorriso sia un ottimo biglietto da visita è risaputo. Vederlo come requisito necessario per poter partecipare ad un concorso pubblico mi ha, positivamente, incuriosito. Il requisito...


Dato un numero certo di guanti, tovaglioli ed aspirasaliva acquistati in un anno, sapendo che l'assistente ha le mani più piccole ed utilizza i guanti diversi da quelli del dentista, che si...


Ma fare l'abusivo o il prestanome, "conviene"? Il dubbio mi è venuto scrivendo la notizia del dipendente del centro odontoiatrico e il direttore sanitario denunciati a Milano per concorso in...


Aiutatemi a fare due conti. Secondo l'Agenzia delle Entrate i medici e i dentisti con partita iva sono circa 170 mila. Quanti di loro nel 2017 hanno effettuato almeno una fattura ad un paziente...


Non è direttamente riferita al settore odontoiatrico ma credo che non possa passare in secondo piano la vicenda della signora di mezza età che si è rifiutata di farsi visitare...


Altri Articoli

Il 21mo Rapporto PIT Salute di Cittadinanzattiva, presentato nei giorni scorsi, ha nuovamente evidenziato le difficoltà dei cittadini di accedere alle cure per costi ma anche per i lunghi tempi di...


A Milano e Roma, con il professor Antonio Pelliccia


Nel pomeriggio di ieri 13 dicembre, la Camera ha convertito in legge il decreto Fiscale. Il testo approvato definitivamente - lo stesso votato in Senato- conferma all'articolo 10 bis l'esonero...


La partita iva era quella per la “coltivazione di cereali”, il diploma quello di odontotecnico ma lo hanno sorpreso mentre faceva il dentista in un locale adibito a studio odontoiatrico privo di...


Il nome dell’operazione, “Golden Tooth”, ricorda i film di 007 ma in questo caso nessun intrigo internazionale ma la scoperta dell’ennesimo abusivo.  A condurre l’indagine la Guardia di...


 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
www.pills24.com.ua

pharmacy24.com.ua

www.medicaments-24.net