HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
16 Luglio 2008

Cavo orale e prevenzione del cancro di esofago, testa-collo e polmone


Un legame molto stretto unisce la perdita di denti al rischio di sviluppare alcune forme di cancro: lo studio di migliaia di pazienti ha portato alla luce questo importante nesso che, se da un lato conferma l’ipotesi che l’infezione del parodonto ha ripercussioni su tutto l’organismo, dall’altro ribadisce il fatto che prendersi cura del cavo orale è una vera e propria azione di prevenzione.
Le neoplasie legate alla perdita di denti e quindi ai processi di infiammazione cronica parodontale, come risulta dal nostro studio, sono il cancro all’esofago, quello localizzato nel distretto testa-collo e il cancro ai polmoni” descrive Akio Hiraki, ricercatore presso l’Aichi Cancer Center di Nagoya, in Giappone. “Per ottenere questo dato abbiamo preso in esame lo stato di salute orale
di 5.240 pazienti affetti da cancro e abbiamo paragonato i loro dati con quelli di 10.480 individui che non avevano sviluppato alcun tipo di neoplasia.”
I ricercatori hanno preso in considerazione ben 14 tipi di cancro, ma solo i tre precedentemente citati hanno mostrato un nesso con la perdita di denti. “La nostra analisi ha rilevato che per le persone che subiscono il processo della perdita di denti il rischio di sviluppare il cancro dell’esofago aumenta addirittura del 136 per cento rispetto ai soggetti sani” prosegue il ricercatore; “per la stessa categoria di persone il rischio di sviluppare il cancro nel distretto testa-collo incrementa del 68 per cento e del 54 per cento nel caso del cancro ai polmoni.
Abbiamo inoltre potuto constatare che il rischio di sviluppare questi tipi di cancro aumenta in modo proporzionale quanto maggiore è il numero di denti persi.”
Lo studio è stato pubblicato nel numero di maggio di Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention, una delle riviste edite dall’American Association for Cancer Research, ed è la ricerca più ampia che sia stata condotta finora riguardo al legame tra cancro e perdita dentale.
“L’infezione batterica cronica sembra dunque avere un ruolo nella patogenesi di alcuni tipi di neoplasie” spiega il ricercatore; “anche tenendo conto del fatto che la perdita di denti spesso è a sua volta associata a comportamenti a rischio come per esempio il consumo eccessivo di alcol e tabacco, e dunque al fatto che possano essere poi questi ultimi a influire principalmente sullo sviluppo della neoplasia, l’infezione cronica del cavo orale sta dimostrando comunque di avere un peso indipendente tra i fattori che costituiscono l’aggravamento del rischio di sviluppare una forma di cancro.”
La cavità orale, scrivono i ricercatori, è la “porta” che collega il mondo esterno al tratto gastrointestinale e influenza la composizione dei batteri che costituiscono la flora intestinale. “Partendo da questa premessa e osservando i risultati ottenuti si può dunque sicuramente concludere che la cura della salute orale è fondamentale per il mantenimento di un buono stato di salute generale”.

GdO 2008; 11

Articoli correlati

L’intervento di rialzo del seno mascellare è dimostrato essere una metodica sicura ed efficace per creare e ottimizzare la formazione di osso per il posizionamento degli...

di Lara Figini


Le infezioni post-operatorie implantari sono considerate una complicanza rara, con una prevalenza che varia dall'1,6% all'11,5% e di solito si verificano entro il primo mese dopo...

di Lara Figini


Possono indurre complicanze gravidiche?

di Lara Figini


Esiste una correlazione?

di Lara Figini


Analisi quantitativa e istologica delle aree canalari rimaste intrattate

di Lara Figini


Altri Articoli

Competenza, tecnica, empatia sono alla base della professione. Ma anche la comunicazione rappresenta oggi uno dei percorsi obbligati con i quali il dentista deve confrontarsi....

di Carla De Meo


L’obbiettivo è quello di venire incontro alle esigenze quotidiane dei clinici e per farlo SIdP ha sviluppato una App, Powerapp SIdP, che consente ad ogni clinico che stia eseguendo una visita...


L’obbligo di formazione continua decorre dal 1° gennaio successivo alla data di iscrizione all’Ordine. Da tale data il professionista sanitario deve maturare i crediti previsti per i residui...


Riuscire a rendere complicato un regime che è nato per essere semplice e di immediata applicazione non è certo impresa da tutti. Ciononostante il Legislatore ce l’ha fatta, tant’è che si sono...


Root Cause è il titolo del film inchiesta che vorrebbe dimostrare che i trattamenti endodontici possono essere causa di cancro, malattie al cuore e varie patologie croniche, ed il suggerimento...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
тестостерон энантат

защита двигателя киа

www.thailand-option.com/neteller-net-card/