HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
20 Settembre 2007

Igiene orale in soggetti istituzionalizzati affetti da ritardo mentale

di F. Pregliasco, *P. Ottolina, **C. Pinnavaia, **S. Costa


In questo studio si vuole confrontare lo stato di igiene orale di 30 soggetti istituzionalizzati affetti da ritardo mentale, già in cura presso il Servizio Odontoiatrico e 70 che ancora non lo sono, per valutare sia l’efficacia dei programmi di prevenzione attuati sia la disponibilità degli operatori preposti al ruolo dell’igiene orale nell’intraprendere un valido percorso di formazione per tale compito.
Sono stati registrati i dati anagrafici, il livello di ritardo mentale, il grado di collaborazione del paziente e il livello di autonomia nell’igiene orale quotidiana oltre a un indice di esperienza di carie (DMFT) e a uno di igiene orale semplificato (OHI).
I risultati mettono in evidenza un DMFT inferiore nei soggetti del gruppo in cui sono già state attuate misure di prevenzione rispetto agli altri. Anche l’indice di igiene orale semplificato presenta valori molto differenti tra i due gruppi a sfavore dei soggetti non ancora inseriti in un programma specifico odontoiatrico.
I dati relativi al gruppo di soggetti già in cura fanno risaltare l’efficacia delle misure educative e motivazionali intraprese dall’équipe del Servizio Odontoiatrico, basate sulla quotidianità e su un approccio amichevole e individualizzato. Allo stesso tempo, i dati relativi all’altro gruppo fanno emergere la necessità di programmi di educazione a coloro cui è destinato il ruolo dell’igiene orale quotidiana.

Oral hygiene in institutionalized subjects with mental retardation
The aim of this study is to compare the condition of oral hygiene of thirty institutionalized subjects afflicted with mental retardation already in care near the Dental Service, and seventy ones not yet in, in order to value both the efficaciousness of carried out prevention programs and willingness of the operators responsible for oral hygiene in undertaking a valid formation pattern for the task.
Private data, mental retardation level, patient collaboration grade and autonomy in daily oral hygiene level, in addition to caries experience (DFMT) and simplified oral hygiene index (OHI), are all parameters that have been recorded.
The results underline a lower DMFT in those subjects of the group who have already been submitted to prevention measures. Also OHI presents very different values between the groups unfavourably to those subjects not yet included in dental specific program.
Data about the group of subjects already in cure put in evidence the efficaciousness of educational and motivational measures, founded upon dailyness and friendly individualized approach, adopted by the équipe of Dental Service. In the same time, data about the other group let the necessity of educational programs for those subjects who the role of daily oral hygiene is destined to emerge.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Milano - Istituto di Virologia
Direttore: prof. F. Pregliasco
Dipartimento MCO “San Paolo”
*Clinica Odontoiatrica
**Fondazione Istituto Sacra Famiglia - Cesano Boscone (MI)



33-48

Articoli correlati

Gli Autori, dopo una rapida rassegna della bibliografia sull’argomento dei traumi dentari, espongono i risultati delle ricerche condotte su 458 casi di trauma dentario in pazienti disabili che,...


Viene descritto il caso di un paziente di 14 anni in completa dentatura permanente con una II Classe dentale, 1a divisione e morso profondo di natura dentoalveolare. L’analisi cefalometrica...


Scopo di questo studio è quello di verificare la possibilità di trattare con riabilitazione implanto-protesica pazienti diversamente abili, registrando eventuali complicanze e percentuali di...


La malattia di Alzheimer, una forma di demenza progressiva scoperta all’inizio del secolo scorso dal neurologo tedesco Alois Alzheimer, è sempre più diffusa a livello mondiale. Se pensiamo alla...


L’approccio al paziente non collaborante, sia esso disabile che pediatrico, spesso non è possibile in anestesia locale ed è pertanto indispensabile ricorrere all’anestesia generale, con rischi,...


Altri Articoli

Durante un convengo sul contenzioso odontoiatrico, un relatore diede questo consiglio alla platea: “se vi si rompe uno strumento canalare in una radice, e non riuscite a...


Il prof. Pier Francesco Nocini (nella foto)  è stato proclamato Rettore dell’Università di Verona per sei anni accademici, a partire dall’anno accademico 2019/2020.Il prof. Nocini ha ottenuto...


L'Ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri della provincia di Milano ha istituito il premio "La fucina del futuro in medicina e odontoiatria: The Medical and Dental Futureshapers Challenge".Il...


Certamente la prevenzione e repressione del fenomeno dell’abusivismo odontoiatrico è una delle attività che il NAS compie quotidianamente sul territorio italiano, attività inserita in quella...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
www.steroid-pharm.com/nandrolone-d.html

сиалис действие

farm-pump-ua.com