HOME - Implantologia
 
 
02 Novembre 2016

Scanner intraorale Vs impronta tradizionale. Uno studio straniero ha valutato il grado di precisione

di Davis Cussotto


Per realizzare un ponte su impianti è più preciso un modello virtuale nato da uno scanner intraorale o un modello tradizionale ricavato da una impronta di precisione per contatto?

Un team di ricercatori della Iwate Medical University (Japan) guidato da Hitoshi Ajioka hanno da poco , uno studio che evidenzia come il progresso delle tecnologie informatiche ha portato a un notevole miglioramento della precisione degli scanner ottici.

Esistono numerosi studi che evidenziano l'accuratezza dell'impronta ottica per riprodurre cavità o monconi di denti naturali, i ricercatori hanno voluto studiare l'accuratezza di uno scanner ottico nel rilevare l'impronta di un modello master di una bocca ricavato da una impronta convenzionale, in cui sono stati inseriti due impianti in zona 45,46 (Nobel Biocare) con relativi abutment alti 5 e 7 mm.

Il modello è stato scansionato da un scanner (Lava Chairside Scanner orale C.O.S., versione 3.0.2, 3M ESPE) . La precisione è stata misurata con una CNCCMM (computer numerical control coordinate measuring machine).

10 è il numero delle scansioni eseguite con Lava Scanner e altrettante con la CNCCMM . La distanza tra i due abutment collegati agli impianti è uno dei parametri presi in considerazione, con differenze di 20 micron tra le due apparecchiature.

Praticamente sovrapponibili i risultati delle misurazioni delle angogazioni degli stessi perni da impronta.

Gli autori concludono affermando che in uno studio analogo del 2013 le impronte digitali non erano così precise e che il progresso delle tecnologie informatiche ha portato un notevole miglioramento nella precisione degli scanner ottici. Ulteriori ricerche andranno fatte per studiare i dispositivi che via via verranno messi sul mercato.

A cura di: Davis Cussotto, odontoiatria libero professionista Twitter @DavisCussotto

Articoli correlati

Nonostante il crescente interesse per le tecnologie digitali, le tecniche analogiche di presa dell’impronta in protesi fissa su denti naturali risultano largamente diffuse e...


Il flusso digitale della protesi nello studio e nel laboratorio odontotecnico non è il futuro è già una realtà, almeno secondo quanto emerge dalla ricerca condotta da Key-Stone...


Questi i principali ritrovati digitali già applicabili in studio

di Davide Elsido


Kulzer è nella fase di lancio del nuovo scanner da laboratorio cara Scan 4.0. Grazie alle sue ridotte dimensioni e alla sua leggerezza è la soluzione ideale per laboratori di medie e...


"Leadership: Cornerstone For Success " è stato il filo conduttore del 152° Mindwinter Meeting svoltosi a Chicago dal 23 al 25 febbraio 2017. "Siamo convinti che la leadership - spiega Phillip...


Altri Articoli

Competenza, tecnica, empatia sono alla base della professione. Ma anche la comunicazione rappresenta oggi uno dei percorsi obbligati con i quali il dentista deve confrontarsi....

di Carla De Meo


L’obbiettivo è quello di venire incontro alle esigenze quotidiane dei clinici e per farlo SIdP ha sviluppato una App, Powerapp SIdP, che consente ad ogni clinico che stia eseguendo una visita...


L’obbligo di formazione continua decorre dal 1° gennaio successivo alla data di iscrizione all’Ordine. Da tale data il professionista sanitario deve maturare i crediti previsti per i residui...


Riuscire a rendere complicato un regime che è nato per essere semplice e di immediata applicazione non è certo impresa da tutti. Ciononostante il Legislatore ce l’ha fatta, tant’è che si sono...


Root Cause è il titolo del film inchiesta che vorrebbe dimostrare che i trattamenti endodontici possono essere causa di cancro, malattie al cuore e varie patologie croniche, ed il suggerimento...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
steroid-pharm.com

шкаф купе на заказ киев

зерно продать