HOME - Inchieste
 
 
01 Marzo 2018

Gli iscritti all’Albo degli odontoiatri superano quota 61.550, ma la crescita è dello zero virgola

Nei prossimi 10 anni il 50% degli iscritti potrebbe lasciare la professione

Norberto Maccagno

I nuovi iscritti sono il doppio di quelli che lasciano l’Albo, cresce ancora il numero delle donne ma quello degli odontoiatri rimane un Albo dai capelli grigi, visto che il 61% degli odontoiatri ha più di 50 anni. E’ questa la fotografia degli iscritti all’Albo degli Odontoiatri fatta attraverso i dati elaborati per Odontoiatria33 dal CED FNOMCeO.  

Al 31 dicembre 2017 gli iscritti all’Albo degli odontoiatri sono 61.550, lo 0,6% in più rispetto allo scorso anno. 1.335 sono stati i nuovi iscritti, di cui 544 le donne, mentre 448 gli iscritti all’Albo che si sono cancellati: il saldo attivo tra nuovi iscritti e cancellati è di 887 unità.   Sul fronte anagrafico gli over 65 rappresentano oltre il 17% degli iscritti mentre gli under 30 non arrivano al 5%. 

La fascia di età più numerosa tra gli iscritti è quella compresa tra i 60 ed i 64 anni con 12.982 unità ovvero il 21% degli iscritti seguiti da quelli compresi tra i 55 ed i 59 anni (9.041). 

Ipotizzando in 69 anni l’età in cui i dentisti potrebbero abbandonare il lavoro (l’età pensionabile è ad oggi a 67 anni) trai prossimi 5-10 anni potrebbero abbandonare la professione quasi 30 mila dentisti, ovvero poco meno del 50% degli iscritti.     

Continua la fisiologica discesa dei doppi iscritti che nel 2017 toccano la quota 27.865, contro i 33.685 iscritti al solo Albo degli odontoiatri.  

Territorialmente, Roma (5.764), Milano (3.858) e Napoli (3.009) sono gli Ordini con il maggior numero di odontoiatri iscritti, mentre Aosta (77), Isernia (99) e Oristano(107) quelli con il numero più basso.  

Articoli correlati

Le più moderne tecniche e le tecnologie più innovative nelle diverse branche dell’odontoiatria clinica saranno al centro del 1° Convegno nazionale della Commissione Albo...


Congresso Regionale Calabria-Sicilia di Odontoiatria


Sembrano essere definitivamente finiti i tempi delle crescite a doppie cifre per gli iscritti all'Albo degli odontoiatri, infatti anche per il 2016 l'incremento è sotto all'1%: per l'esattezza...


Altri Articoli

Foto che accompagna il post sulla pagina Facebbok del Ministro Grillo

La norma era contenuta in un emendamento presentato dal Movimento 5 Stelle alla legge di bilancio e riguardava le farmacie in mano alle società (possibilità introdotta dalla legge sulla...


Con la fiducia ottenuta nella serata di venerdì alla Camera, “passa” la manovra finanziaria e con lei anche la norma che regolamenta ulteriormente la pubblicità sanitaria. Il testo ora approda...


Gli Stati dell’Unione Europea devono sempre riconoscere i titoli universitari conseguiti in uno dei 28 Paesi europei, anche se sono stati ottenuti seguendo contemporaneamente due corsi di laurea. A...


Il 23 novembre si sono tenuti i colloqui per l’ammissione al Master in Chirurgia Implantare di Base ed Avanzata e Riabilitazione Implantoprotesica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore -...


“Basta con gli sms ai consumatori e con gli spot a colpi di tariffe stracciate? E’ quanto ci auguriamo. Di certo la Camera dei Deputati approvando l’emendamento della Senatrice e Collega...


 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
www.buysteroids.in.ua/inekczionnyie-anabolicheskie-steroidyi/testosteron/sp-sustanon.html

www.swiss-apo.com/rezeptfrei/super-kamagra-kaufen

левитра 20 мг 1