HOME - Inchieste
 
 
12 Dicembre 2013

Cresce la "vocazione" tra gli aspiranti odontoiatri ma i più preparati vogliono fare i medici ripiegando su odontoiatria

Dai dati Cineca degli ammessi all'anno accademico 2013/2014

Fino a mercoledì 18 dicembre, data in cui sarà pubblicata la graduatoria dei "sovrannumero", quella degli candidati rientrati grazie al bonus maturità, non sapremo il numero esatto degli iscritti ai vari corsi di laurea in odontoiatria per l'anno accademico 2013/2014.

Grazie ai dati che il Cineca, il consorzio che per conto del Ministero dell'Istruzione Università e Ricerca gestisce l'accesso tramite i test di ammissione, ci ha fornito sugli iscritti ai test di ammissione a medicina ed odontoiatria del settembre scorso possiamo conoscere alcune caratteristiche dei futuri dentisti.
Innanzitutto, rispetto allo scorso anno, è triplicato il numero di candidati che hanno scelto una facoltà di odontoiatria come prima scelta.

Quest'anno sono stati 6.760 i candidati che hanno indicato odontoiatria come prima scelta, lo scorso anno erano stati 2.695.

Come noto l'iscrizione al test unico per medicina ed odontoiatria impone al candidato di indicare a quale facoltà vuole accedere come prima scelta in caso di ingresso in posizione utile optando per la seconda qualora la posizione in graduatoria non consente di esercitare la preferenza.

Dei 6.760 candidati "certi" che fare il dentista è la loro aspirazione solo in 381 quelli classificati in posizione utile per iscriversi, e neppure in una buona posizione. Solo tre candidati si sono classificati nella graduatoria unica nazionale tra i primi cento (38°, 50°, 72° la loro posizione), altri due tra i primi 200:  in tutto sono 23 tra i primi mille, 53 quelli classificati oltre il dieci millesimo posto. L'ultimo entrato era in posizione 13.252.

349 gli studenti che hanno scelto medicina come prima scelta ma hanno dovuto ripiegare su odontoiatria in quanto non i posizione utile per esercitare la scelta.
Molti di questi il prossimo anno ritenteranno il test e se lo supereranno abbandoneranno odontoiatria. Posti che non potranno più essere integrati, ci spiegano i Direttori di corso di laurea in odontoiatria, con evidenti problemi per l'Ateneo.

Scorrendo i dati per ogni singolo Ateneo, quelli che hanno registrato il maggior numero di candidati che hanno indicato odontoiatria come prima scelta troviamo: Napoli Federico II con 413 candidati, Milano (388) e Roma Tor Vergata (364).
 
Sull'argomento leggi anche:

2 Dicembre 2013: Bonus maturità, pubblicato il decreto con le modalità di iscrizione. Il 18 dicembre la nuova graduatoria

Articoli correlati

Il ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza ha firmato venerdì 29 novembre il decreto con il quale indica le modalità per utilizzare il bonus maturità ed iscriversi in...


Altri Articoli

Nella sanità integrativa, l’odontoiatria ha la parte del leone. Quanto suggerisce la logica, vista l’esclusione della maggior parte delle prestazioni odontoiatriche dai Livelli essenziali di...


Un'igiene orale corretta e visite regolari dal dentista possono sostenere la salute cardiovascolare. Questo, in estrema sintesi, è ciò che odontoiatri e cardiologi hanno concordato durante il...


Nelle giornate di venerdì 15 e sabato 16 febbraio 2019 a Roma ha avuto luogo il 23° Congresso Nazionale della Società Italiana di Odontoiatria Conservatrice che ha visto la...


Poco più della metà della popolazione europea (55%) ha dichiarato che nel 2017 le spese mediche sostenute non sono state un peso dal punto di vista economico. I dati arrivano dalla ricerca annuale...


Da sx: Chiarello; Biancucci; Pallotta; Di Michele

Il SUSO, lo storico sindacato degli ortodontisti in occasione del convegno sull’approccio disciplinare sull’OSAS svoltosi lo scorso fine settimana ad Ascoli Piceno, ha rinnovato il proprio gruppo...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
steroid.in.ua/products/boldabol-

варденафил аналоги дженерики

prix du viagra en pharmacie