HOME - Interviste
 
 
09 Aprile 2018

Conservativa diretta ed indiretta al tempo dei nuovi materiali e tecnologie

Il punto con il presidente AIC alla vigilia del 20° Congresso di Torino

Francesc Giani

Saranno i restauri indiretti adesivi il tema al centro del 20° Congresso Annuale di AIC, dal titolo “#Indirect_Way nella Moderna Restaurativa Adesiva”, che si terrà dal 10 al 12 maggio a Torino, presso il Centro Congressi Lingotto. Una scelta che vuole dare conto delle evoluzioni che ci sono state nella materia, con confini sempre più ristretti tra conservativa e protesi, e all’interno dell’Accademia, che ha visto di recente un cambio di nome in Accademia Italiana di Odontoiatria Conservativa e Restaurativa.  

Punto di partenza, spiega Lorenzo Breschi (nella foto), presidente AIC e professore ordinario di Conservativa presso l’Università di Bologna, è infatti “la notevole espansione degli ambiti di competenza dovuti alle aumentate possibilità cliniche conservative e restaurative legate agli sviluppi merceologici nei campi dell’adesione e dei materiali estetici adesivi diretti e indiretti. È proprio grazie a questi ultimi che si deve l’aumento esponenziale delle possibilità ricostruttive più conservative dei tessuti dentali rimasti sani, nell’assoluto rispetto dei circostanti tessuti parodontali ed anche della vitalità pulpare”. Nel concreto, verrà estesa “ufficialmente la partecipazione sia come relatori sia come partecipanti alla categoria degli Odontotecnici, indispensabili partner dell’Odontoiatra nell’allestimento dei restauri adesivi indiretti. Il proliferare dei materiali prodotti, la crescente enfasi sulle metodiche CAD-CAM per la produzione dei restauri indiretti, la quantità di informazioni spesso contrastanti che raggiungono il dentista pratico ogni giorno hanno convinto il Direttivo AIC della necessità di fare un po’ di ordine in questo campo in grande fermento”. 

Obiettivo dell’offerta formativa di quest’anno sarà “la grande attenzione alla comunicazione e alla massima condivisione delle conoscenze”. 

Nel dettaglio del programma, “il Corso pre-congressuale del giovedì sarà tenuto da Christian Coachman, inventore del Digital Smile Design, che ci accompagnerà nel mondo della pianificazione digitale del trattamento restaurativo estetico”. Cuore del Congresso è “la giornata del venerdì, interamente dedicata all’#Indirect_Way. Consapevole dell’importanza formativa dei suoi eventi culturali con larga partecipazione di pubblico, la Commissione Culturale dell’Accademia ha voluto coordinare le presentazioni sul tema congressuale in modo che potessero arrivare ai partecipanti informazioni precise e trasferibili con sicurezza nella pratica clinica: perciò ha posto domande ben definite alle coppie di Odontoiatra e Odontotecnico che esporranno al pubblico le più recenti e comprovate visioni su come utilizzare al meglio resine composite, ceramiche feldspatiche, disilicato di litio, zirconia, con beneficio per i pazienti di funzionalità, migliore estetica e massima durata. Le domande spaziano da argomenti generali, come le indicazioni, le controindicazioni, i limiti e costi delle diverse opzioni, fino ai dettagli tecnici di preparazione dei denti e di progettazione, fabbricazione, applicazione e cementazione dei diversi tipi di restauro”. 

Tra le novità di quest’anno "i Lunch & Learn, evento a numero chiuso in cui i partecipanti, al massimo 10, potranno nella pausa pranzo del giovedì e del venerdì sedere a tavola insieme con un Relatore e discutere un determinato argomento, apprendendo in modo informale e diretto i tips & tricks che potranno in seguito facilitare la loro pratica quotidiana”. 

La disanima del tema centrale dei restauri indiretti“culminerà, sabato, con la sessione dedicata alla memoria diSamuele Valerio, Maestro di Restaurativa, ma soprattutto di vita per tutti noi. Samuele sarà ricordato in maniera attiva, attraverso le presentazioni di un gruppo di suoi allievi che dimostreranno come il suo esempio e i suoi insegnamenti abbiano lasciato una traccia indelebile nel modo di intendere e praticare la nostra professione”.

Ci sarà poi “la consueta cena sociale, un momento di coesione a cui AIC tiene molto, che quest’anno si terrà sulla pista della FIAT sul tetto del centro congressi Lingotto di Torino”. 

Articoli correlati

Sono reduce dal Convegno congiunto – format da ripetere assolutamente – tra due delle maggiori e prestigiose società scientifiche del panorama italiano.In rigoroso ordine d’età la Società...

di Massimo Gagliani


prodotti     12 Settembre 2018

Il composito nano-ibrido universale

Ultradent Italia


Quando: 10-12 maggioDove: Centro Congressi Lingotto - Via Nizza, 280 - Torino 10 MAGGIO  CORSO PRE-CONGRESSUALE “Odontoiatria digitale ed...


Mosaic è il composito universale Ultra­dent che bilancia perfettamente estetica e performance per restauri della massi­ma qualità, duraturi e...


Altri Articoli

Competenza, tecnica, empatia sono alla base della professione. Ma anche la comunicazione rappresenta oggi uno dei percorsi obbligati con i quali il dentista deve confrontarsi....

di Carla De Meo


L’obbiettivo è quello di venire incontro alle esigenze quotidiane dei clinici e per farlo SIdP ha sviluppato una App, Powerapp SIdP, che consente ad ogni clinico che stia eseguendo una visita...


L’obbligo di formazione continua decorre dal 1° gennaio successivo alla data di iscrizione all’Ordine. Da tale data il professionista sanitario deve maturare i crediti previsti per i residui...


Riuscire a rendere complicato un regime che è nato per essere semplice e di immediata applicazione non è certo impresa da tutti. Ciononostante il Legislatore ce l’ha fatta, tant’è che si sono...


Root Cause è il titolo del film inchiesta che vorrebbe dimostrare che i trattamenti endodontici possono essere causa di cancro, malattie al cuore e varie patologie croniche, ed il suggerimento...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pills24.com.ua/kamagra/super-kamagra

what is surrogate

препарат камагра