HOME - Interviste
 
 
17 Maggio 2018

Il contenzioso odontoiatrico visto dal Consulente Tecnico d’ufficio

I consigli e le riflessioni dell’odontologo forense prof. Marco Scarpelli,

Nor. Mac.

E’ stato tra i protagonisti del workshop sul contenzioso odontoiatrico organizzato da Overmed in collaborazione con Odontoiatria33.Al professor Marco Scarpelli, odontologo forense e CTU, abbiamo volto porre capire come il Consulente Tecnico d’Ufficio veda il contenzioso odontoiatrico e quali consigli può dare agli odontoiatri per prevenirlo.

Prof. Scarpelli, esclusi gli errori puramente clinici quali sono i motivi principali che fanno nascere il contenzioso tra dentista paziente? 

Direi principalmente per problemi di comunicazione o, di conseguenza, per fraintendimenti sugli obiettivi della cura, sua durata e costi connessi. Addirittura, penso ed ho spesso constatato, che l’errore clinico, se adeguatamente gestito dall’operatore, non è da considerare come la sola causa di “rottura”. Il paziente ha un rapporto di fiducia con il professionista, è disposto quindi a considerare l’ipotesi che l’errore possa accadere ma ha sempre bisogno di supporto, non solo clinico ma anche psicologico/gestionale. Ed il problema deve comunque essere spiegato e risolto. Se il medico lo supporta in modo efficace spesso il paziente, a fronte dell’errore (che sembri tale, vero o presunto) rimane comunque nel rapporto di cura. 

Quale documentazione consiglia al dentista di realizzare sempre: prima, dopo e durante la cura? 

Dal punto di vista clinico niente più o in meno di quanto necessario alla cura, semmai la questione è come raccogliere questa documentazione. In primis ricordare che la stessa è di proprietà giuridica del paziente, se questi la richiede va consegnata. In secondo luogo proprio perchè questo potrebbe accadere, la documentazione deve essere chiara, facilmente interpretabile esaustiva. Se, ad esempio, si verificasse, nel corso della cura un momento critico, questo dovrebbe essere ben spiegato e quindi ben annotato in forma comprensibile nel foglio di diario

Quali i consigli che si sente di dare al dentista su come prevenire il contenzioso? 

Uno principale: mantenere sempre un adeguato livello di comunicazione e quindi non solo informare ma ascoltare il paziente, cercare di comprendere i suoi bisogni e di conseguenza gestirli. Se dovessi indicare un momento fondamentale per questa attività direi, all’inizio, nel primo colloquio, dove si decideranno i destini della cura, momento topico per l’immagine, non solo reciproca, del medico e del paziente, ma anche dell’insieme dei due soggetti. Da quel momento e sino al termine della cura devono rimanere legati da una “intesa” che non è solo clinica ma anche correlata a dinamiche comportamentali.  

Articoli correlati

Sono 300 mila in Italia le cause contro medici e strutture sanitarie private e pubbliche. Trentacinque mila nuove azioni legali ogni anno. Ma secondo i dati più aggiornati (Tribunale del malato...


Continua a suscitare interesse e dibattito nel mondo odontoiatrico forense e in vari forum e blog di odontoiatria, la vicenda della "condanna" inflitta al medico odontoiatra dal Tribunale di Vasto in...


La sentenza della Corte di Appello de L’Aquila che ha confermato la condanna nei confronti di un dentista per omessa informazione delle prescrizioni di igiene orale, con conseguente...


La notizia data da Odontoiatria33 sulla sentenza della Corte di Appello de L’Aquila che ha confermato la condanna di un dentista che non era riuscito a dimostrare di aver dato, a una sua paziente,...


L’igiene orale, domiciliare e professionale, è una pratica determinante per la riuscita e la durata di una riabilitazione protesica ed il clinico ha l’onere di fornire al paziente tutte le...


Altri Articoli

Poco più della metà della popolazione europea (55%) ha dichiarato che nel 2017 le spese mediche sostenute non sono state un peso dal punto di vista economico. I dati arrivano dalla ricerca annuale...


Da sx: Chiarello; Biancucci; Pallotta; Di Michele

Il SUSO, lo storico sindacato degli ortodontisti in occasione del convegno sull’approccio disciplinare sull’OSAS svoltosi lo scorso fine settimana ad Ascoli Piceno, ha rinnovato il proprio gruppo...


Un diplomato odontotecnico di 57 anni è stato denunciato dal Nas di Milano per esercizio abusivo della professione odontoiatrica. Secondo quanto riporta la stampa locale la denuncia sarebbe...


Non è consentito pubblicizzare la visita gratuita, se non in situazioni particolari. E’ questo quanto deciso dalla Commissione Centrale Esercenti delle Professioni Sanitarie in merito al ricorso...


Dall'1 gennaio 2019 sono entrate in vigore le nuove norme in materia di pubblicità dei servizi sanitari contenute ai commi 525 e 536 dell’art. 1 della Legge 30 dicembre 2018 n. 145 (Legge di...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
https://medicaments-24.net

steroid-pharm.com

https://medicaments-24.net