HOME - Patologia Orale
 
 
15 Marzo 2018

Odontoiatria, disturbi del sonno e bruxismo

Le correlazioni odontoiatriche anche in funzione dei farmaci utilizzati per combattere la malattia


Ne trattare le problematiche dei disturbi del sonno e le correlazioni con l’odontoiatria, interessante è il Lavoro di Marcello Iriti (con alcuni colleghi) dell’Università degli studi di Milano pubblicato su Dental Cadmos 9/2015 (gli utenti possono scaricarlo gratuitamente al fondo dell'articolo) in cui viene descritta l’eziopatogenesi, gli aspetti clinici e le caratteristiche delle malattie orali correlabili ai disturbi del sonno oltre che indagare le problematiche legate al sonno in grado di influenzare lo sviluppo di malattie orali.  

Nel Lavoro sono stati esaminati i più recenti studi presenti nella letteratura scientifica internazionale in relazione al legame tra odontoiatria e sonno, al fine di riassumere informazioni utili per il clinico.  

“L’odontoiatra –concludono gli Autori- svolge un ruolo fondamentale nell’identificare le problematiche in seno al cavo orale legate al sonno, riferendo, eventualmente, il paziente a rami specialistici. La sindrome dell’apnea ostruttiva del sonno e il bruxismo notturno prevedono la possibilità di dispositivi intraorali nella loro gestione clinica”.

Il dolore cronico oro-facciale, spiegano “può essere aggravato da condizioni di insonnia ed è fondamentale che l’odontoiatra conosca questa potenziale associazione, così come i principali effetti collaterali dei farmaci più comunemente impiegati nella gestione nell’insonnia, con particolare attenzione ai farmaci ipnotici e ai quadri di iposalivazione.



Articoli correlati

Sarà la migliorata capacità di fare diagnosi o una maggiore diffusione dell’obesità, fatto sta che i casi di Sindrome dell’Apnea Ostruttiva nel Sonno (OSAS), nell’ultimo decennio, sono...


Il recente convegno “Patologie sonno correlate: il ruolo dell'odontoiatra in un approccio multidisciplinare alle OSAS” - organizzato da Odontostomatologia e Pneumologia...

di Lea Fanti


Dal dentista i possibili interventi precoci, dal Collegio alcune indicazioni


Le apnee notturne interessano 6 milioni di potenziali pazienti con rischi e costi sociali elevatissimi


Altri Articoli

Photo Credit: La Nazione.it

Un altro finto dentista cinese è stato scoperto a Prato, cittadina toscana che con il 20% di residenti è la terza città europea che accoglie il più alto numero di cittadini cinesi. Stando alle...


Nel 2012 i militari del NAS, entrati a fatica (non gli aprivano la porta) nel suo studio a Cosenza avevano trovato a curare i pazienti un diplomato odontotecnico con una fantomatica laurea in...


La vicenda della clinica Ideasorriso di Modena, nata dopo la denuncia fatta dal direttore sanitario, rischia di fare scoppiare un caso iDental anche in Italia. L’allarme lo ha lanciato ieri...


Oltre a quelle cliniche lo studio odontoiatrico, oggi, per avviare e sostenere uno studio odontoiatrico ha necessità di acquisire diverse competenze rispetto al passato.Il mercato e le richieste...


C’è tempo fino al 1° di aprile per spedire i poster che parteciperanno al X Congresso internazionale di Associazione Italiana Odontoiatri in programma al Centro Congressi Chia Laguna (Cagliari),...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
www.pills24.com.ua

У нашей фирмы популярный веб портал со статьями про Оксиметолон https://steroid.in.ua
natürliches potenzmittel