HOME - Pedodonzia
 
 
17 Ottobre 2014

Attenzione all'allattamento prolungato dei bambini può aumentare il rischio carie. Una ricerca USA lo ritiene possibile


L'allattamento al seno prolungato fino all'età di due anni è legato a maggior rischio di carie dei dentini da latte. Tutti conoscono i benefici dell'allattamento al seno per la salute del bambino, particolare attenzione va però posta al rischio di insorgenza precoce di carie. 
A sostenerlo è Benjamin Chaffee ricercatore della Universty of California a San Francisco che ha  recentemente pubblicato sulla rivista 2014 l'esito di uno studio compiuto  dal suo gruppo su 458 bambini appartenenti a famiglie a basso reddito nella città di Porto Alegre in Brasile.

L'OMS (Organizzazione Mondiale della Salute) raccomanda l'allattamento esclusivo al seno fino a sei mesi, la successiva introduzione progressiva di cibi solidi e la sospensione dell' allattamento intorno ai ventiquattro mesi od oltre.
Per lo studio che è durato un anno i ricercatori hanno controllato bambini all'età di 6,12, 24 e 38 mesi. I genitori hanno compilato questionari sui cibi somministrati ai bambini in aggiunta la latte materno.
Sono state rilevate alcune carie nel 40% dei bambini allattati al seno tra i 6 e i 24 mesi e nel 48% dei bambini allattati fino all'età di 38 mesi.

Chaffee conclude che il suo studio non sostiene che l'allattamento al seno prolungato sia la causa della carie. E' verosimile che entri in gioco l'associazione con i cibi per lattanti spesso ricchi di zuccheri raffinati, che vanno a ridurre l'effetto protettivo della saliva sullo smalto del dente da latte.
Lo stile di vita della famiglia e le abitudini di vita giocano poi anche un ruolo importante, è sicuramente dannoso per far dormire il bambino lasciarlo attaccato al seno tutta la notte. Così come non contaminate precocemente tettarelle e posate del bambino con la saliva dell'adulto, specie se quest'ultimo ha una situazione orale non perfetta. Per concludere Chaffee ci ricorda che l'American Academy of Pediatric Dentistry consiglia a tutti i genitori di lavare i dentini appena erotti con una piccola garzina dopo i pasti, operazione semplice da eseguire ma molto efficacie.
La prima visita di controllo dal dentista va poi fatta entro l'anno di vita.

A cura di: Davis Cussotto, odontoiatra libero professionisti Twitter @Davis Cussotto

Articoli correlati

Scopo dello studio pubblicato su Clinical Oral Investigation di febbraio era quello di confrontare i tassi di successo clinico e radiografico a lungo termine delle pulpotomie...

di Lucia Sardi


"I team odontoiatrici hanno un ruolo chiave nel fornire informazioni per aiutare i pazienti e le loro famiglie promuovendo l'importanza di controlli regolari dello stato di salute orale; inoltre...


Dati di uno studio australiano

di Lara Figini


Altri Articoli

Con la risposta all’interpello 78/2019 l’Agenzia delle Entrate torna sul tema della fatturazione elettronica per le prestazioni sanitarie ribadendo il divieto di emettere e-fattura (il divieto è...


E’ di ieri la notizia riportata da Odontoiatria33 della richiesta/diffida di SIASO, inviata ai sindacati che hanno sottoscritto il contratto CSO, di ufficializzare quali sono le mansioni e la...


Il rischio Legionella preoccupa gli amministratori locali e sono molti i Comuni che hanno attivato iniziative di prevenzione e controllo verso le attività a rischio. Il Comune di Battipaglia,...


Gianfranco Berrutti già presidente UNIDI ed attuale vice presidente dell’Unione Industrie Dentali Italiane è stato eletto alla presidenza della FIDE (European Dental Industry), la Federazione...


Si è conclusa sabato 16 marzo l'International Dental Show (IDS) a Colonia in Germania. Come sempre importanti i numeri della manifestazione a cominciare dalle 2.300 aziende presenti su di un’area...

di Davis Cussotto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
steroid-pharm.com

www.steroid-pharm.com

steroid-pharm.com/clomiver.html